Home

Sentieri di Toscana

menu

Emergenza


Per tutte le emergenze sanitarie telefonate al n.

118


Per segnalare un incendio, una fuga di gas, persone in pericolo, telefonate al n.

115


Per chiedere l'intervento della polizia / carabinieri telefonate al n.

112


Per il soccorso stradale telefonate al n.

803 116


Per il pronto soccorso veterinario telefonate al n.

055 23 47 577



SIATE PRUDENTI !

In caso di emergenza, se avete difficoltà nel collegarvi alla rete telefonica cercate di recuperare il segnale muovendovi con attenzione lungo il sentiero, cercando di cambiare versante o vallata.

Se avete un compagno ferito non cercate di spostarlo, potreste aggravarne le condizioni. Cercate una posizione riparata e asciutta e sistematelo in modo che non patisca il freddo aggravato dall'immobilità. Evitate di lasciare il ferito da solo.

Prima di chiedere il soccorso valutate la situazione, cercate di stabilire al meglio la vostra posizione geografica in modo da comunicarla con esattezza ai soccorritori.


Come chiamare il soccorso

tratto da sicurinmontagna

In caso di necessità la chiamata al SOCCORSO ALPINO deve avvenire attraversi il numero unico del Servizio Sanitario di Urgenza ed Emergenza

118

comunicando:

1. Che stiamo chiamando da una zona al di fuori dei centri abitati e dalle strade.

2. Fornire subito il numero del telefono da cui si sta chiamando (se la chiamata dovesse interrompersi è importante che il telefono venga lasciato libero per consentire alla Centrale Operativa di richiamare).

3. Fornire l'esatta località dove è ubicata l'area da cui si sta chiamando (Comune, Provincia o un riferimento importante di ricerca rilevabile sulla cartina).

4. Se in possesso di altimetro o gps fornire la quota e le coordinate del luogo dell'evento.

5. Fornire indicazioni di cosa è visibile dall'alto (pendio, bosco, cima, rifugio, ecc..).

6. Dire cosa è successo: lasciarsi in ogni caso intervistare dall'operatore di centrale che avrà necessità di conoscere, per un buona valutazione sanitaria, la dinamica dell'incidente.

7. Dire quando è successo: la precisa identificazione dell'ora dell'evento può far scattare diverse procedure - come ad esempio la gestione via telefonica di una rianimazione cardio polmonare.

8. Dire quante persone sono state coinvolte nell'evento.

9. Fornire le proprie generalità, questa informazione fa perdere solo alcuni secondi all'emergenza ma è molto importante.

10. Stabilire con certezza se la persona coinvolta ha difficoltà respiratorie; se è cosciente; se perde molto sangue, ecc.: In ogni caso, lasciarsi intervistare dalle domande dell'operatore. Normalmente l'intervento di soccorso è già scattato, ma le richieste successive servono per inquadrare con più precisione quanto potrà essere necessario all'équipe di soccorso fornendo loro i dati successivi via radio.

11. Informare correttamente sull'esatta posizione del ferito (se è seduto, se disteso supino, se disteso prono, ecc.).

INOLTRE, CONSIDERANDO CHE L'INTERVENTO IN MONTAGNA POTRA' ANCHE NON ESSERE EFFETTUATO CON L'ELICOTTERO, SI DOVRA' INFORMARE L'OPERATORE RELATIVAMENTE:

• al tempo impiegato a piedi dall'automezzo al luogo dell'evento

• alle condizioni meteo sul posto (se sono pessime oppure se si stanno aggravando)

• alle condizioni del terreno

• alla presenza di vento

• alla visibilità in posto

• alla presenza nell'area dell'evento di fili a sbalzo, funivie, linee elettriche, ecc.